Gnocchetti sardi risottati, con crema di carciofi, calamari e polvere di caffè

Ingredienti per 4 persone :

  • 280 g di gnocchetti sardi
  • 3 carciofi 
  • 2 cucchiai di caffè
  • 6 calamari di medie dimensioni
  • 1 litro di brodo vegetale
  • 50 g di formaggio fresco di capra
  • 3 cucchiai di farina
  • 1spicchio d'aglio
  • 1 foglia di alloro
  • sale fino q.b.
  • pepe nero q.b.
  • olio extra vergine di oliva Bonomo

Procedimento: 

pulire bene i carciofi dalle foglie esterne più dure, rifilare con il coltello le punte delle foglie fino a farne restare la parte senza spine, togliere la corteccia ai gambi. 

Dividere a metà i carciofi e rimuovere la peluria interna. 

Tagliate quindi a spicchi i carciofi e fateli sbianchire in acqua e farina, lasciandoli riposare per 1 ora. 

Con questo procedimento i carciofi non si ossideranno e manterranno inalterato il loro sapore. 

Dopo aver sbianchito i carciofi, versateli in una pentola con acqua e sale e portate a ebollizione: fate cuocere per 18 minuti, quindi scolateli e mettete sopra un peso per eliminare l'acqua in eccesso. 

Tritate finemente al coltello i carciofi, ottenendo una grossolana purea. 

Lavate con cura i calamari e tagliateli e losanghe, lasciate interi i tentacoli.

Porre sul fuoco un tegame con 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva, quando l'olio è ben caldo aggiungere lo spicchio d'aglio e la foglia di alloro, farli rosolare, aggiungere quindi i carciofi tritati, farli ben rosolare, aggiungere sale e pepe e un mestolo di brodo vegetale, fate ridurre il fondo poi incorporate gli  gnocchetti sardi. 

Mescolate bene, aggiungete gradualmente il brodo e verso la metà della cottura aggiungete i calamari; aggiungete gradualmente altro brodo fino a portare gli gnocchetti a cottura. 

A fuoco spento mantecare con la formaggio di capra e un filo di olio extra vergine di oliva.

Presentazione: porre al centro del piatto un mestolo di gnocchetti sardi, spolverare la circonferenza del piatto con della polvere di caffè, decorare con fiori ed erbe di stagione, ed infine terminare con un filo di olio extra vergine di oliva.

Ricetta realizzata da: Daniela&Diocleziano